18 artisti sul palco, una favola musicale interamente cantata dal vivo… la magia va in scena al Teatro Sala Uno a Roma. Il Canto di Natale, prima – e ottima – regia di Daniele Derogatis, con le splendide musiche di Simone Martino, è stata una vera e propria scoperta. Dopo 6 date totalmente sold out, ieri sera sono state annunciate delle nuove date (dal 26 al 29 dicembre) e non posso fare a meno di consigliarvi di prenotare subito il vostro posto!

La trama è conosciuta, tratta dal romanzo breve di genere fantastico del 1843 di Charles Dickens, di cui è una delle opere più famose e popolari. Il romanzo è uno degli esempi di critica di Dickens della società ed è anche una delle più famose e commoventi storie sul Natale nel mondo. Narra della conversione del vecchio e tirchio Ebenezer Scrooge visitato nella notte di Natale da tre spiriti (il Natale del passato, del presente e del futuro), preceduti da un’ammonizione dello spettro del defunto amico e collega Jacob Marley. Il Canto unisce al gusto del racconto gotico l’impegno nella lotta alla povertà e allo sfruttamento minorile, attaccando l’analfabetismo: problemi esasperati apparentemente proprio dalla Poor Law (Legge contro la povertà), comodo tappabuchi tanto inefficace quanto dannoso ideato dalle classi abbienti. [ndr trama tratta da Wikipedia – Canto di Natale]

dick

 

Uno spettacolo per tutta la famiglia, ma assolutamente NON solo per piccoli. Ricco di atmosfera, di dettagli, curato in ogni singola parte (dalla scenografia alla danza, dal canto ai costumi, dalla recitazione alle luci). Gli artisti in scena sono tutti bravissimi e si distinguono particolarmente Scrooge (Paolo Gatti), lo Spirito del Natale Futuro (Antonio Melissa), Lo Spirito del Natale Presente (Luca Gaudiano) e Bob Cratchit (Michelangelo Nari).

Davvero da vedere. Qui le nuove date con gli orari:

26 Dicembre ore 17
27 Dicembre ore 21
28 dicembre ore 21
29 Dicembre ore 21